TURIN GALLERY

TURIN GALLERY

Turin Gallery, di Gerard Figliola, si avvale di due spazi espositivi, dedicati alle arti applicate, situati nella centralissima Via Maria Vittoria a Torino.

La Turin Gallery propone oggetti d’arte e di design scelti con raffinatezza ed estrema conoscenza dal signor Figliola, che, consacrando la propria vita alla “Bellezza”, ha dato vita ad una collezione tesa a dispensare emozioni e rendere più piacevole il vivere.

Spinto dall’inclinazione per il disegno del costume e della moda Gerard Figliola giunge a Torino giovanissimo e dedica molti anni al mondo della cura e dell’armonia della persona, iniziando ad interessarsi di arti applicate e ad occuparsi della raccolta di opere che a tutt’oggi continua a selezionare con competenza e amore.

Affermatosi professionalmente ed estesa la sua conoscenza artistica, decide di non raccogliere più solo per sé, ma di mettere disposizione di chiunque condivida con lui il gusto del “Bello” la sua esperienza veicolando la sua passione nella professione di gallerista.

Finalizzando la sua passione, Figliola sperimenta con Mara Di Vizia, nipote e preziosa collaboratrice, il piacere di condividere suggestioni che rimarrebbero altrimenti sopite, si fa messaggero e informatore dell’Arte. Sceglie per i suoi clienti come sceglierebbe per se stesso, con un conseguente motivato successo.

Le opere che arricchiscono la Turin Gallery appartengono al mondo delle arti applicate – tra tutte l’arte del vetro.

Sono più di mille le opere, firmate da grandissimi artisti e suddivise tra le due sedi, entrambe nella rinomata via Maria Vittoria. Nella prima sede, al numero civico 19, di cui il referente è Gerard Figliola, sono esposti mobili e oggetti in argento, resina e ceramica, e poco distante, al numero 6, accolti dalla signora Mara Di Vizia, si possono ammirare i vetri di Venini (pezzi storici o facenti parte di numerazioni limitate) e i mobili della linea ”atelier” di Piero Fornasetti, artista poliedrico e icona della creatività italiana del XX secolo.

Ciò che accomuna in generale l’intera esposizione è la linea nitida, portavoce naturale dell’intima connessione – condivisa con i clienti – con ciò che appaga l’occhio. Pur essendo concepite, scelte e destinate alle location più svariate (loft moderni al pari di case d’epoca), queste opere rimangono attuali e uniche, trascendendo le mode del momento, e per questo motivo sono richieste e concesse per esposizioni d’arte internazionali.
Sono oggetti di massimo pregio svincolati dai canonici classici della produzione artistica tradizionale, e si fanno espressione di un lavoro specifico e ricercato.

L’interesse di Figliola e Di Vizia si rivolge infatti da sempre al pezzo particolare, talvolta trascurato dallo sguardo frettoloso di chi (specie in seguito al boom economico del dopoguerra) si concentra sulle arti visive, minimizzando la produzione oggettistica. Figliola e Di Vizia si dichiarano invece fautori del Dettaglio Distintivo.

La seduzione del particolare è ben rappresentata da un’opera presente alla Turin Gallery: il tavolo DOGE, simbolo della corrente “Ultrarazionale”, realizzato nel 1968 da Carlo Scarpa ed oggi prodotto da Cassina.
Definito uno dei tavoli più belli degli ultimi cinquanta anni, il DOGE si distingue per pulizia, essenzialità e completezza.
Figliola lo commenta: «I due cm in meno rispetto a un tavolo “normale” sono anche loro perfetti. Scarpa, disegnandolo sulla sua stessa persona, gli ha regalato unicità irripetibile.»

Il concetto di prodotto italiano che, pur parlando un linguaggio universale, mantiene e rivendica la sua dimensione locale, sta alla base della filosofia della Turin Gallery. La creazione nostrana si fa trade union dell’ideologia, e grazie alla sua ineccepibile bellezza valica gli ambienti ed i luoghi, le epoche, le età e gli stili.

Le firme e i materiali non sono comunque il fattore più importante nella scelta di un opera, ciò che conta in realtà è l’emozione che un oggetto riesce a trasmettere, con la sua presenza attiva e vitale.
Il vetro soffiato, l’argento lavorato ci insegnano che nessun prodotto artistico può essere identico a un altro, al pari di un volto umano, di un carattere.

I Clienti della Turin Gallery sono single, membri di famiglie nuove o tradizionali, studiosi o amanti dell’arte, e questo lo sanno bene: l’unicità rende preziosi, a discapito della “normalità”. La perfezione della “forma” non è merce di scambio, in una dimensione in cui prevale il sentimento.

via Maria Vittoria, 19. Torino

Read more

via Maria Vittoria, 6. Torino

Read more

Le case di produzione

Le migliori case di produzione:
Gurfam, Cassina (Simon), Meritalia, Fornasetti, Zanotta, ecc...

Read more

I Vetri

Il fiore all'occhiello dalla Galleria, i vetri.
Venini, Seguso, S.A.L.I.R, Gallè, Vetri d'Arte Fontana, Barobier & Toso, ecc...

Read more

CONTATTI

via Maria Vittoria, 19 - 10123 Torino (Italy)
Tel: +39 011 8123083
Fax: +39 011 8395177
gerard@turin-gallery.com

via Maria Vittoria, 6 - 10123 Torino (Italy)
Tel: +39 011 8123083
Fax: +39 011 8395177
mara@turin-gallery.com